martedì 18 novembre 2014

romacittaaperta

.

la Repubblica

.

Filippo Ceccarelli L’armadio vuoto dei misteri d’Italia così la trasparenza diventa una beffa

.

→ Ettore Levini Il paese a cemento zero

.

Tomaso Montanari Stop alla distruzione delle coste, puntiamo al valore del paesaggio

.

Luciano Gallino Quei lavoratori poveri

.

Joyce Carol Oates Maledetto Marlon Brando, ti amerò fino all’inferno. Predatore, maschio alfa, dissipatore della propria bellezza e del proprio talento, roso dal disprezzo di sé: il ritratto del divo nel racconto inedito di Joyce Carol Oates

.

Michele Smargiassi “Una brutta fotografia peggiora il mondo”. Elliott Erwitt e Gianni Berengo Gardin in mostra a Roma raccontano la loro fedeltà al mestiere

.

Corriere della Sera

.

→ Emanuele Trevi Roma, città (ri)aperta. Una dichiarazione d’amore e di rabbia per un luogo che dissipa il suo splendore

.

→ Pierluigi Battista Hamsun, il premio Nobel che pagò le colpe di Hitler. La storia non fa sconti alla destra: da Pound a Celine. Alla sinistra sì. Torna «Per i sentieri dove cresce l’erba» (Fazi), il diario dell’internamento forzato per motivi politici

.

la Stampa

.

Domenico Quirico I volti di Aleppo sono polvere e pietre La Storia ha ucciso la rivoluzione. Qui convivevano fedi diverse e nel 2011 nacque la rivolta laica pro-democrazia Ma oggi le sue strade sono terreno della guerra fra islamisti e truppe di Assad

.

Claudio Gallo Così imparerete a respirare la pace. Parla sheikh Burhanuddin Hermann: tedesco, dopo l’incontro fatale con il maestro di un’antica scuola sufi gira il mondo per predicare il suo messaggio d’amore

.

→ Giovanni Orsina I problemi dell’Italia? Gli stessi del ’53

.

Fulvia Caprara Robert De Niro. “Nel nome di mio padre, artista e gay incompreso”. Un documentario su SkyArte racconta Robert Sr. “Mi ha insegnato che è fondamentale amare ciò che si fa”

.

il manifesto

.

⇒Enzo Scandurra, Piero Bevilacqua, Antonio Castronovi, Roberto Sardelli, Paolo Berdini Roma, la questione urbanistica e il capro espiatorio

.

⇒Simone Pieranni Il Califfato si fa Stato. Islam radicale. L’Isis rappresenta un cambiamento di strategia da parte dell’islam politico fondamentalista. Non solo azioni terroriste, ma costruzione di una entità statale sovranazionale che modifichi gli equilibri geopolitici in Medio Oriente, cancellando i confini tra le nazioni definite a tavolino dall’Occidente dopo la caduta dell’impero ottomano. È la tesi dell’ultimo libro di Loretta Napoleoni per Feltrinelli. E Khaled Fouad Allam analizza il consenso tra i giovani e l’uso dei social network da parte dell’Isis

.

Bruno Cartosio La storia al contrario.  «Voci del popolo americano» di Howard Zinn, con il contributo di Anthony Arnove, pubblicato per Il Saggiatore. Gli schiavi, le donne e i nativi: una polifonia che ribalta i libri scritti dai dominatori

.

Giulia D’Agnolo Vallan Detroit salvata dall’arte. Storie americane. La città di Detroit in bancarotta viene risanata dall’arte, grazie a un accordo tra le varie fondazioni condotto con certosina pazienza dal giudice Rosen. Di fronte al rischio di mettere all’asta le opere della collezione del Dia, aziende come la Ford si mobilitano e coprono parte del debito, assicurando così le pensioni agli abitanti

.

il Fatto

.

Nicola Manaresi I ragazzi della Prima guerra. In un libro le lettere dei soldati italiani al fronte

.

Avvenire

.

→Nello Scavo Califfato. La holding del terrore. Intervista a Loretta Napoleoni

.

Alessandra De Luca Parigi 1944, scacco al Fürer

.

il Garantista

.

→ Corrado Ocone Basta scuse, Heidegger era antisemita

.

il Foglio

.

Claudio Cerasa In cibo veritas. “Smettetela, il lavoro c’è”. La sindrome MasterChef

.

Libero

.

Barbara Tomasino Capote, lo chiamavano vacuità. Infanzia violata, festone radical chic,Warhol, attrazione per gli omicidi. In Italia la controbiografia del grande scrittore votato all’autodistruzione. Il ritratto di una generazione sconfitta

.

Lucio D’Arcangelo Saussure, l’uomo che inventò lo strutturalismo (a sua insaputa)

.

il Giornale

.

Massimiliano Parente Meno sesso, più fatica. I consigli dei grandi agli aspiranti scrittori. Il cinismo di Balzac, la rabbia di Proust: i veri autori vivono per i propri libri. Altro che ospitate in tv e recensioni benevole. Tra i temi da non toccare per evitare banalità e invecchiamento precoce, quelli dell’impegno militante

.

Matteo Sacchi Censure, scandali e Guareschi. Ecco i segreti di «Umberto D.». A quarant’anni dalla morte del regista, Tatti Sanguineti rivela su Iris i retroscena del film attaccato dall’allora sottosegretario Andreotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...