domenica 2 novembre 2014: il manifesto – Alias della domenica

tumblr_kwg15bO7iP1qzz5i6o1_500-490x667

.

→ Ingrid Basso La Spoon River di Jan Brokken. Attraverso un viaggio decennale avviato nel 1999 in Estonia, Lettonia e Lituania, lo scrittore olandese rincorre le voci di «Anime baltiche» tra cui Ejzenštein, Arendt, Rothko, Gary, forzate a vivere più di una vita

.

Nadia Centorbi Domin, l’istante teso della non-parola. «Lettera su un altro continente»: tre raccolte poetiche, da Del Vecchio. Componimenti concisi, nudi, anti-retorici: per l’auto-esiliatasi Hilde Löwenstein «Domin», fare lirica nel dopo-Auschwitz è stato come rinvenire un paradossale «hic et nunc» in collisione sgomenta con la realtà

.

Stefano Jossa Polke, linguaggio pop come stratificazione, errore e veleno.  A Londra, Tate modern, «Alibis. Sigmar Polke 1963-2010». Politico nel disimpegno, ambiguo senza frontiere, l’artista tedesco, in questa mostra, rischia di rimanere inscatolato

.

→ Raffaele Manica Campbell & Pryce, sfogliare civiltà. Biblioteche. Dall’Oriente antico al Novecento elettronico, ottantadue esempi di biblioteche in ventuno paesi

.

→ Carlo Franco Antichisti ‘900. «La retorica e l scienza del’antico»: un saggio uscito a Heidelberg. Dallo stile letterario all’inglese di tutti ma senza espressività. Gaetano De Sanctis, Pasquali, Momigliano, Colli, Lana: l’evoluzione della saggistica sul Classico nell’opera di cinque differenti italiani

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...