domenica 19 ottobre 2014: il Sole 24Ore – Domenica

5e1a65ee492aa9308ce80e3d8ab5d167

.

il Sole 24Ore

.

→ Paul Krugman Le due trappole che l’Europa non vede

.

Domenicale

.

 Lina Bolzoni Ariosto attraverso lo specchio. Un ambizioso progetto tra bibliofilia e filologia ripercorre le traduzioni visive dell’«Orlando Furioso» nei secoli. Dal Dorè fino a Crepax

.

Laura Leonelli Viaggio in Sicilia con Consolo. Il fotografo francese ha percorso l’isola con lo scrittore: il sentimento dei luoghi, la profondità dello sguardo, il tempo fermo

.

Ermanno Cavazzoni La sfortuna di vincere al Lotto. Se il montepremi è basso la vita non cambierà di molto. Ma se è alto in pochi hanno le doti per gestire la situazione

.

⇒ Armando Massarenti De Finetti, genio delle probabilità

.

⇒ Elisabetta Rasy Virtù laiche della Pisana. Ippolito Nievo. Nelle «Confessioni di un italiano» un’anti-eroina libera e sensuale agli antipodi della Lucia dei «Promessi sposi»

71liW8dtSjL._SL1500_

.

→ Carlo Rovelli Alle frontiere dell’ignoto. Raccontare la fisica. Carlo Rovelli Sette brevi lezioni di fisica Adelphi

5977_big

Maria Bettettini Un atelier per la saggezza. Giovanni Reale (1931-2013)

.

Matteo Motolese Come rinnovare il capolavoro. Traduzioni letterarie

.

→ Ermanno Bencivenga Un Paese senza logica. L’Italia, dopo i tempi gloriosi di Geymonat, Mangione e i loro colleghi ha deciso di abbandonare la disciplina. Perché?

.

Luciano Mecacci Pensare l’artificiale. Roberto Cordeschi (1946-2014)

.

→ Massimo Firpo Italici illuministi radicali. Valentino Gentile & altri eretici. Il socinianesimo e anche il libertinismo e il deismo affondano le loro radici nelle discussioni dell’Italia del ’5oo

.

→ Raffaele Liucci Uccidere per la rivoluzione. Quelli della Volante Rossa

.

Gianfranco Ravasi Testi senza skàndalon. Esegesi e ermeneutica permettono  di leggere le Scritture e penetrarne il messaggio. Un esempio dal nuovo «Commentario» edito dalle Dehoniane

.

Lucetta Scaraffia Montini prima di Roma. Una ricerca a più mani ricostruisce la biografia e le aperture alla modernità del pontefice che oggi la Chiesa proclama beato

.

Gloria Origgi II Nobel va alle regole. Da Jean Tirole una lezione chiara e pragmatica su come trattare i problemi posti dai mercati imperfetti

.

Alessandro Merli Berlino modello per l’Europa?

.

Salvatore Settis Velàzquez su smartphone. Diminuisce la fiducia nel potere dei pezzi originali nel trasmettere conoscenza e comprensione. Così i musei diminuiscono gli oggetti esposti e offrono più spazio gli apparati informativi tecnologici

.

Marco Bona Castellotti Spettacolare Bramantino. Il Museo Cantonale dedica al maestro lombardo una mostra d’eccezionale spessore scientifico curata da Mauro Natale

.

⇒ Goffredo Fofi La voce di Leopardi. Martone mette in scena non solo la vita, ma anche il pensiero e la poesia, facendo un passo indietro come autore e regista

 

.

Un pensiero su “domenica 19 ottobre 2014: il Sole 24Ore – Domenica

  1. Nel suo articolo sulla “Domenica” del 19/10, Matteo Motolese si lancia in un elogio sperticato della nuova traduzione del Giovane Holden.
    Motivo: il linguaggio della vecchia traduzione del ’61 sarebbe invecchiato, suonerebbe artificioso, la lingua italiana nel frattempo si è trasformata.

    Basta una domanda (retorica) per evidenziare come questa sia, molto semplicemente, una sciocchezza: nello stesso periodo la lingua inglese è cambiata altrettanto: sarà il caso di riscrivere il Catcher in the Rye?

    Tutti possiamo scrivere stupidaggini, fin qui nulla di male.

    Credo che sia invece interessante capire quali sono le motivazioni che stanno dietro a questa idea di ritradurre i classici, chi e perchè stia creando questo falso bisogno. Come per un po’ tutte le cose, questo “chi” e questo “perchè” li si può facilmente scoprire seguendo il percorso dei soldi. Chi: l’editoria. Perchè: perchè è in crisi nera.
    L’editoria pubblica valanghe di libri non necessari ed invenduti ogni anno. Un classico con Holden è un titolo che vale oro, peccato che la traduzione del ’61 sia già presente in quasi tutte le case, per cui i ragazzi lo prendono e lo leggono dalla biblioteca paterna.
    Come riuscire a vendere due volte lo stesso libro alle stesse persone? Proponendo una nuova traduzione e spacciandola per indispensabile.
    Voilà!
    Oltretutto dopo 50 anni il copyright si estingue quindi nuova la traduzione si fa assolutamente indispensabile (commercialmente parlando).

    Un fenomeno ancora più spinto si verifica nell’editoria musicale, dove ogni 5-10 anni vengono ristampati gli stessi dischi con la scusa, sempre più tenue, di un miglioramento della qualità audio, sempre più impercettibile.

    In tutto questo, i critici letterari e musicali sono burattini, inconsapevoli o consapevoli, penso più spesso la seconda.
    Importante sarebbe avere l’onestà di spiegare alla gente come funzionano VERAMENTE le cose, e cosa c’è dietro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...