sabato 11 ottobre 2014: il Foglio

ac7bd727108157e49a25dbe766477472

.

⇒ Camillo Langone Paolino, i ricchioni e i direttori. Sputazzate in faccia, femminielli devoti, maestri di braccio ma senza cervello, editori timorosi. Gli Stones sì, David Bowie no. Così chiacchiera il sommo Isotta, che ha più nemici di Truman Capote ma non gl’importa

.

→ Guido Vitiello Roseo è l’amore. Il nuovo libro di Vito Mancuso alla luce del mio concilio di Calcedonia sulla teologia delle copertine

.

Mattia Ferraresi Il Dio tascabile. Altro che dottrina, negli Stati Uniti la chiesa l’hanno già fatta i fedeli: non si può vivere secondo la dura legge del Vangelo, adeguatevi voi vescovi, noi peccatori stiamo bene così 

.

→ Giulio Meotti Sartre in nero. Galster svela l’ipocrisia dell’intellettuale durante l’occupazione nazista di Parigi. La cattedra, le riviste e le pièce teatrali

.

→ Alfonso Berardinelli La rete non è più il paradiso. Cade l’illusione che internet regali libertà e renda migliori. Non ci crede più nemmeno Rampini

.

Roberto Puglisi Damnatio Palermo. Una grande città trasformata dalla crisi in un grande Ucciardone. Dovrebbe amministrarla Leoluca Orlando, sindaco a scomparsa

.

Marianna Rizzini La signorina flop flop. Una comicità che produce solo cacchette. Storia di Sabina Guzzanti e dei suoi superbi fallimenti

.

→ Stefano Di Michele Quella sublime e pazzotica “Carmen” messa in scena da Arbasino. Un fiasco di gran successo. A Bologna, l’anno prima del Sessantotto: la contestazione colpisce toreri-Superman e sigaraie abbigliate con palline da ping pong. Feltrinelli contro i fischi: “Fascisti!”. Dietro le quinte Roland Barthes, consolato dalla cucina bolognese

.

Umberto Silva Vite bugiarde. Ricordate il Grande Gatsby? Si mente per vanità e vergogna, ma nell’atto di spacciarsi per altro, tutti si rivelano per quel che sono

.

Cinzia Leone La fabbrica dei piccoli papi. Vendono souvenir sacri per strada. A Roma li chiamano “urtisti”, per tradizione sono quasi tutti ebrei

.

Francesco Longo Un futuro vintage. Sempre più artisti e scrittori lavorano con la testa rivolta all’indietro. Il passato colonizzerà, oltre al presente, anche il tempo che verrà

.

Mariarosa Mancuso Nuovo cinema Mancuso

.

Sandro Fusina Il libro cuore di Segantini. Sentimento e uomini poveri. Milano celebra il pittore che meglio seppe interpretare la crisi di fine Ottocento. Un’infanzia difficile, una sorellastra amorevole, poi il successo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...