martedì 30 settembre 2014

cyber-security

.

la Repubblica

.

→ Piero Ignazi La frattura generazionale

.

⇒ Alberto Asor Rosa Nel Codice Dumas il segreto del romanzo. Una narrazione forte, più storie insieme, personaggi con un destino unico. Ecco perché “Il conte di Montecristo” è l’archetipo della (buona) fiction

978880621976GRA

.

Giancarlo De Cataldo “La letteratura è una guerra che non è mai finita”. Tra crimini e realismo, tra libri e serie tv la nuova epica secondo George Pelecanos

.

Corriere della Sera

.

⇒ Paolo Mieli Il laboratorio nave negriera. Strumento della tratta degli schiavi ma anche incubatrice della modernità. Dopo la scoperta dell’America circa 12 milioni di neri vennero trasportati dall’Africa oltre l’Atlantico. Le imbarcazioni destinate a quel traffico furono il cardine sul quale ruotava la prima forma di globalizzazione economica

Massimo Gaggi  Roth, Naipaul, Pamuk: contro Amazon anche Wylie e i suoi autori. Il più importante agente letterario del mondo attacca le pratiche monopolistiche della società di Jeff Bezos

.

Le iniziative del Corriere. Le poesie di Alda Merini

Aldo Nove L’amorosa Alda Merini. Poesia, umanità e sofferenza di un mito letterario in gran parte ancora da capire. L’opera dell’autrice è inscindibilmente intrecciata con le drammatiche vicende personali. Il manicomio, le passioni e una scrittura irrefrenabile che parla di cuore e fede. Anticipiamo un ampio stralcio della prefazione di Aldo Nove al primo volume della collana

.

Roberto Galaverni Fra Trakl e Campana. E una precocità che disarmò Pasolini. Alda Merini. Nei suoi versi tutto appare in luce ma ogni cosa avviene per vie sotterranee

.

Paolo Di Stefano Errare è umano (ma non sui giornali)

.

Edoardo Sassi Le scoperte del «Sir». Così Denis Mahon rivalutò il Seicento italiano. E svelò un autentico Merisi. A Roma cinquanta opere da Guercino a  Caravaggio omaggiano la memoria del grande storico dell’arte inglese che dedicò la sua vita all’arte del XVII secolo. Lasciando ai musei un tesoro inestimabile

.

Francesca Bonazzoli Barocco, da peste del gusto a «esperanto del consenso». L’arte emozionale di un secolo servì alla Chiesa cattolica per arrivare nel nuovo mondo

.

la Stampa

.

Marco Belpoliti Il diritto alla parola del corpo

.

Che fine ha fatto l’intellettuale? Si apre il dibattito sull’eclissi di una figura che ha segnato il confronto politico-culturale nell’Italia del Novecento

⇒ Gian Enrico Rusconi Non è scomparso ma ora si dà all’intrattenimento

.

Antonio Scurati Un soldatino di latta nell’esercito della loquacità di massa

.

il manifesto

.

→Daniele Pizio Le tecnologie del controllo di Apple e Google. Codici aperti. Apple e Google hanno annunciato che i loro prodotti e servizi saranno rispettosi della privacy . Un proposito in palese contraddizione con il modello di business delle due società. Lo sostengono giuristi, mediattivisti e esperti in sicurezza informatica. Sullo sfondo incombe il fatto che il diritto alla riservatezza è sempre più una merce da acquistare sul mercato

.

→ Francesco Antonelli Il cervello ama le tartarughe. «L’elogio della lentezza», il libro del neuroscienziato Lamberto Maffei, pubblicato dal Mulino, che attacca la bulimia tecnologica per salvare la meditazione e le ragioni (non necessariamente veloci) del pensiero

6d23c9dcover25275

.

⇒ Simone Pieranni Non esiste la cyber utopia. Nel libro di Federico Rampini, «Rete padrona, Amazon Google &co», uscito per Feltrinelli, ci si inoltra fra le pieghe inquietanti della rete e del suo controllo

9788807070365_quarta.jpg.448x698_q100_upscale

→ Luigi Manconi Garantismo a sinistra? Ma quando mai. Altro che “ritorno”. Nell’idea che i diritti vivano solo in una dimensione collettiva e nella concezione sostanzialista della legge, le ragioni storiche e materiali di potenti pulsioni giustizialiste

.

il Fatto

.

Salvatore Cannavò Tutta la precarietà che resterà in vigore col nuovo articolo 18

.

il Messaggero

.

Daniele Maestosi Sironi, il colore pessimista. Al Vittoriano dal 4 ottobre fino al 28 febbraio la retrospettiva su uno dei maestri della pittura del ’900. Oltre ottanta le opere esposte che abbracciano tutte le fasi della sua carriera. Dagli esordi influenzati dal simbolismo fino all’adesione al futurismo e alle grandi architetture romane. I carteggi con gli artisti

.

il Foglio

.

Annalena Benini Pigrissimo me. Siamo creativi o indolenti? Chissà, ma evitare l’ufficio postale è rivoluzionario quanto la lavatrice

.

Giulio Meotti L’uomo che morì due volte. Dan Segre sbarcò a Tel Aviv con una valigia foderata di seta, pulì i recinti del kibbutz e si fece paracadutare nei Sudeti. Un fondatore di Israele e un grande amico del Foglio

.

Alessandro Giuli Pol Pot in Toscana. Ovvero la tirannia del paesaggio. Quattro pagine di inchiesta. Il dittatore cambogiano è risorto a Firenze, vive nel Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza regionale, e ha deciso di ridisegnare il territorio in nome della setta benecomunista. Ce l’ha con i vigneti e le monocolture, ma il popolo è in rivolta

.

il Giornale

.

Francesco Perfetti Hirohito, l’eroe mancato della “pace illuminata”. Già nel luglio 1939 il sovrano giapponese si lamentava con i propri vertici per i legami fra il suo Paese e la Germania hitleriana. E nell’estate ’41 non voleva l’attacco agli Usa

.

Luca Crovi La realtà fa più paura di qualsiasi horror. Parola di Stephen King

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...