giovedì 18 settembre 2014

war-marc-chagall-1966

.

la Repubblica

.

Stefano Bartezzaghi Anche la lettura diventa slow. Così con i libri si combatte lo stress

.

Vito Mancuso Il patto mancato tra amore sacro e amor profano. Nel suo nuovo saggio Vito Mancuso analizza l’emozione umana più forte. E svela i limiti della morale sessuale cattolica

.

→ Gabriele Romagnoli Quegli spot pubblicitari nel romanzo di Murakami. Automobili, orologi, griffe nell’ultimo libro dell’autore giapponese. È letteratura o product placement?

.

Simonetta Fiori Dalla penna d’oca ai file word. L’archivio dei diari compie trent’anni. La raccolta voluta da Saverio Tutino a Pieve Santo Stefano festeggia con un database sulla Grande guerra

.

Fabrizio D’Amico Marc Chagall. Il maestro che trasformò l’esilio in un lungo sogno. Al Palazzo Reale di Milano la retrospettiva più importante degli ultimi anni sul pittore russo che ha attraversato il Novecento

.

Susanna Nirenstein La scuola ebraica dalla Bibbia all’espressionismo. Soprattutto all’interno dell’avanguardia gli artisti di origine giudaica scelsero soggetti appartenenti alla loro cultura

.

Natalia Aspesi In viaggio con Munzi in un Aspromonte shakespeariano. Anime nere

.

Corriere della Sera

.

Massimo Franco Il fronte del dissenso sulle scelte di Francesco. Dopo il libro sui divorziati dei cinque cardinali. Silenzi e increspature alla vigilia del Sinodo. Il no alle aperture sulla comunione segna il cambio di strategia in vista dell’incontro di ottobre sulle famiglie

.

Paolo Di Stefano I palpiti di De Roberto per «Renata». Settecento lettere in sei anni. Gioie e tormenti di una passione sbocciata a Milano. Esce da Bompiani il carteggio inedito dello scrittore con una donna. Un amore osteggiato più dalla madre di lui che dal marito di lei

.

→ Raffaele La Capria La memoria perduta di Totò. Principe del palcoscenico, la sua casa natale oggi è desolata. Eduardo De Filippo lo amava, ma Napoli insegue invano da vent’anni un museo per lui

.

→ Michel Salvati e Marco Leonardi Una riforma del lavoro per ripartire. Riduzione dei costi, non del salario. Jobs act

.

Beppe Severgnini Tranquilli, Internet non è l’Apocalisse

.

la Stampa

.

⇒ Giovanni Orsina Se il premier diventa inevitabile

.

⇒ Maurizio Molinari Sobibor, viene alla luce l’ultimo tassello della Shoah. Dopo sette anni di scavi, ritrovata una delle camere a gas del Lager: le SS avevano cercato di distruggerne le tracce

.

il manifesto

.

Paola Rudan Le moderate passioni di Marta Nussbaum.  Modelli ideali di società dove il bene viene perseguito facendo leva sui sentimenti di mutua reciprocità. Allo Stato spetta il compito di garantire la libertà individuale anche per chi propone una visione razzista e sessista delle relazioni umane. «Le emozioni politiche» e «Persone oggetto», due volumi della filosofa statunitense

.

Benedetto Vecchi Un meeting oltre la politica di potenza.  Da oggi “Spazi costituenti”, un seminario internazionale a Passignano sul Trasimeno. Ospiti David Harvey, Michael Hardt, Toni Negri, Sandro Mezzadra e Srecko Horvat

.

Michele Giorgio Gaza perde i suoi figli. La guerra, le distruzioni, la mancanza di lavoro spingono migliaia di palestinesi, in prevalenza giovani, a lasciare la Striscia per tentare di raggiungere l’Italia e l’Europa. Molti sono morti nei naufragi dei giorni scorsi nel Mediterraneo. Reportage da Khuzaa e Bani Suheila

.

il Fatto

.

Emma Alexander Mister Cohen ottant’anni con lentezza

.

.

Europa

.

Nicola Rossi Nuovo mercato del lavoro, già tardi per le scorciatoie. L’unica soluzione possibile è quella contenuta nell’idea del contratto a tempo indeterminato che preveda tutele crescenti nella forma dell’indennizzo monetario

.

il Foglio

.

Annalena Benini Dice sempre bip. Guardate bene le persone accanto a voi: non stanno chattando ma ubbidendo ai loro telefoni

.

Claudio Cerasa Perché Renzi usa le serie tv per conquistare gli elettori di un Posto al sole

.

Libero

.

Vera Agosti I segreti di Chagall nascosti nel blu di Prussia. I paesaggi espressionisti, le strizzatine d’occhio al cubismo, animali volanti ed ebrei erranti. Tra fantasie policrome e richiami alla Torah, parte la grande mostra sul lato inedito del Maestro. Oltre 200 opere al Palazzo Reale di Milano

.

il Giornale

.

Matteo Sacchi L’infinita strage di cristiani (dal Caucaso a Siria e Irak). Il massacro armeno del 1915, la lunga odissea degli assiro-caldei e la tradizione dei copti sempre minacciata. Ecco la lunga «via crucis» del Medio Oriente

.

Giuseppe Conte Se Victor Hugo e Lévi-Strauss s’incontrano nello «spazio»

.

Un pensiero su “giovedì 18 settembre 2014

  1. Gabriele Romagnoli cazzia Murakami per il reato di product placement e gli contrappone il puro Joyce. Ma se Romagnoli avesse letto l’Ulisse, saprebbe che Molly, nel celebre monologo finale, nomina il whisky Bushmills. E se Romagnoli fosse davvero colto, saprebbe che, dall’epoca della pop-art, l’arte considera ambiente non solo il paesaggio naturale, ma anche quello creato dalla comunicazione commerciale. Conclusione: Murakami è un artista contemporaneo e Romagnoli argomenta come un blogger con poca istruzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...