giovedì 14 agosto 2014

cc693242571da974bb2ca03b64edafd1

.

la Repubblica

.

Adriano Sofri La striscia di sangue

.

Guido Crainz Quante bugie sull’articolo 18

.

→ Piergiorgio Odifreddi Le Signore dei Numeri. L’iraniana Maryam Mirzakhani è la prima donna vincitrice della Medaglia Fields, il Nobel della matematica. Sfatando così il luogo comune che vedeva la regina delle scienze come un mestiere da uomini. Nelle università italiane le ricercatrici sono la maggioranza. È l’inizio di un nuovo trend?

.

→ Alain Finkielkraut L’umanista che si perse nel Novecento. Un ritratto inedito di Charles Péguy il “grande dimenticato”

.

Michael Cunningham Basta “generi” Tolkien vale quanto Stendhal. Michael Cunningham e la regina della sci-fi Ursula K. Le Guin si chiedono: “Ma i romanzi hanno ancora bisogno di etichette?”
 
 

.

Corriere della Sera

.

Anna Meldolesi Maryam, regina della matematica. «Sono una pensatrice lenta». Iraniana, è la prima donna a vincere il premio più importante. Mirzakhani ha una figlia di tre anni. Quando lavora fa scarabocchi su fogli stesi a terra e la bimba dice: «Mamma dipinge di nuovo»
.
.
→ Giovanni Brizzi La pace di Augusto. Una nuova alleanza tra Roma e gli dèi. Ottaviano chiuse l’epoca delle guerre civili proclamandosi garante di un patto sacrale. L’opera del primo imperatore a 2.000 anni dalla morte
.
.
Arturo Carlo Quintavalle Prospettive di storia della fotografia. «L’annegato» di Bayard riprende «Marat». Ma non chiamatela body art. Tra i volumi recenti, quello di Federica Muzzarelli (Einaudi) pone problemi su metodo e criteri

.

la Stampa

.

Stefano Lepri Il falso dibattito sul lavoro

.

Piero Bianucci Matematica, cade il teorema del maschio

.

Francesco Semprini Dopo 80 anni i matematici premiano una donna. L’iraniana Mirzakhani è la prima Fields Medal dal 1936

.

→ Marco Belpoliti Federico Scianna. L’obiettivo che resuscita i morti. In Visti & Scritti il fotografo racconta una carriera spesa a raccontare il mondo attraverso i linguaggi opposti dell’immagine e della parola

.

Angelo D’Orsi Quando il Pci ci credeva ancora. Quattro saggi rileggono la storia del partito comunista attraverso i comprimari: tra lotta, cultura e rigidi ideali

.

il manifesto

.

→ Tomaso Montanari Al luna park del patrimonio.  Il Polo museale fiorentino e la commercializzazione della cultura con la mostra che propone l’eau de toilette dei Giardini del Granduca. La riforma Franceschini potrebbe essere un argine a tutto questo

.

→ Claudia Scandura La stagione dei meli russi. Oltre il giardino/9. Lev Tolstoj e la sua residenza invernale di Mosca, una casa fra ettari di alberi da frutto

.

Avvenire

.

Franco Gabici Quark, l’atomo in una filastroccaCinquant’anni fa Murray Gell-Mann intuì che protoni ed elettroni erano scomponibili in parti più piccole. E le battezzò con un nome ispirato a Joyce

.

il Foglio

.

→ Marina Valensise Simon Leys. Moralista nella lingua di Pascal, sinologo liberale che smontò Mao, antimoderno d’Europa a Canberra

.

Camillo Langone La regola fissa per gli appuntamenti a cena: Spazio, Tempo e Silenzio. Dove portare la dama e perché. I consigli del Dottor Amore per andare al dunque dopo ostriche e ricci di mare

.

il Giornale

.

Alessandro Gnocchi I detective da giallo sono cretini. Parola (diabolica) di Mark Twain. Il famoso Sherlock Holmes, giunto negli Stati Uniti, applica i suoi metodi a un caso di omicidio, rimediando una brutta figura. Una feroce novella dell’autore americano

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...