domenica 11 maggio 2014

Egon_Schiele_024

Egon Schiele Ritratto di un giovane volontario dei lancieri 1916

.

la Repubblica

.

La poesia del mondo

★ Walter Siti Saffo, amore pubblico e dramma privato. L’“Ode alla gelosia” della poetessa greca è solitamente considerata un inno di ardore contrastato e passione lesbica. Eppure nel tìaso che gestiva i rapporti personali e istituzionali non erano segreti. Ma dietro il gioco delle parti soffriva sinceramente

.

Straparlando

★  Antonio Gnoli Luisa Muraro. “Ho lottato con amore per le donne ma è l’egoismo la mia vera forza”. Dall’infanzia in Veneto alle grandi battaglie degli anni 70, fino al desiderio di “uscire di scena scegliendo le ultime battute”. Ritratto di una femminista militante. E mai pentita

.

Corriere della Sera

.

Cristina Taglietti Cos’è il pensiero analogico? La Pimpa che parla alle nuvole. Hofstadter, premio Pulitzer: perché amo le storie di Altan. «La creatività infantile è un terreno fertile per le scienze cognitive»

.

Corriere della Sera – la Lettura

.

Speciale 1914—2014. Quindici pagine sulla Grande guerra

.

★  Sergio Romano L’altra guerra dei trent’anni. Il primo conflitto mondiale segnò la caduta di quattro imperi, rinnovò la tecnologia, moltiplicò i fronti. E finì nel ’45, non nel ’18

.

Claudio Venza Mussolini e Nenni, ribelli interventisti. Nel giugno del 1914 i due giovani romagnoli furono all’avanguardia nei moti sovversivi della Settimana rossa. Ma subito dopo entrambi si schierarono per l’ingresso in guerra

.
.

Ranieri Polese La rivoluzione francese secondo Wu Ming: dalla parte dei sanculotti e del Carducci giacobino. Di nuovo storia e finzione per il collettivo

.

Michela Murgia Laggiù nel Texas cattivo sangue non mente. Non propriamente saga familiare, non esattamente avventura western né romanzo storico, il bel libro di Philipp Meyer è una genealogia metaforica delle molte spietate Americhe attuali. Philipp Meyer, Il figlio, traduzione di Cristiana Mennella, Einaudi pagine 554, € 20

.

Sebastiano Grasso Tina, la donna che sapeva troppo. Modotti nacque in Friuli, a Los Angeles si unì al fotografo Weston, scelse il Messico. Una vita di passioni non solo rivoluzionarie. Poi rinunciò a scattare (ma non era vero). Contadini, mani callose, cartuccere. E a Torino anche le poco note immagini di Berlino

 

.

il Sole 24 Ore – Domenica

.

Michael Gazzaniga Un imputato o un cervello? Le scansioni cerebrali aiutano a capire come pensiamo. Sul fronte della responsabilità personale non dicono però nulla di rilevante

.

Di Carola Barbero Oggetti logici puri. Bernard Bolzano. Una bella traduzione della grande opera del pensatore boemo che ha rielaborato le basi dei fondamenti delle varie scienze

.

→ Giorgio Ficara Il critico ben temperato. Alfonso Berardinelli. Raccolte interviste e saggi suuno dei più severi censori delle nostre lettere e dei vizi più tipici degli intellettuali. Lo scrittore invisibile. Alfonso Berardinelli recensito e intervistato, a cura di Angela Borghesi, Gaffi, Roma, pagg. 526, € 18,90

Layout 1

.

Maria Conforti Vesalio in bella vista. Ricorrono i 500 anni dalla nascita del grande medico umanista. La sua «Fabrica» cambiò la storia del sapere

.

Cesare De Michelis Essere italiani o moderni? Giulio Bollati, L’invenzione dell’Italia moderna. Leopardi, Manzoni e altre imprese ideali prima dell’Unìtà, introduzione di Alfonso Berardinelli, Bollati Boringhieri, Torino, pagg.XXII-196, € 22,00

cover

.

Goffredo Fofi  Resistere alle Meraviglie. Aspettando Cannes. Alice Rohrwacher racconterà, senza comizi, i tentativi di una famiglia di sfuggire alla società corrotta e illusoria

.

Antonio Dini Evoluzione della lingua informatica. Nei siti per sviluppatori i linguaggi informatici Java e JavaScript sono i più popolari per i nuovi progetti

.

il manifesto – Alias della domenica

.

Gianpasquale Santomassimo Omicidio Gentile, cinque obiezioni. Un saggio controverso. «La ghirlanda fiorentina» di Luciano Mecacci riapre uno dei casi più spinosi del ventennio, ma…

84864cc43c4bc7db38783e83c2011379_w190_h_mw_mh

.

Jaime Riera Rehren Octavio Paz nel labirinto della sua solitudine. Classici del 900. Sprazzi postumi dalla produzione di un poeta e saggista la cui visione illuministica della modernità fu travolta anche nelle forme letterarie

.

il Fatto Quotidiano

.

→ Enzo Biagi Quando Hitler mi disse: “Oggi devo uccidermi”. L’incontro con il generale Hans Baur fedelissimo del Fürer: fu con lui nel bunker fino all’ultimo giorno di vita. L’intervista con il gerarca nazista è del 1983 all’interno del programma “Questo secolo: 1943 e dintorni”. All’epoca Baur aveva 86 anni e ne aveva trascorsi dieci nelle prigioni russe

.

il Messaggero

.

Mario Ajello Rompere le catene del passato per inventare una «sinistra pop». Claudio Cerasa Le catene della sinistra Rizzoli 302 pagine 16 euro

.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...