domenica 26 gennaio 2014: il manifesto – Alias della domenica

Frans FranckenII_Gabinetto d'amatore

 Frans Francken II, Gabinetto d’amatore con “asini iconoclasti”, 1620-1625 circa

.

Francesca Lazzarato Erotico inferno di Daniel Sada. Un giovane agronomo trova nel sesso a pagamento l’antidoto ideale alla noia. «Quasi mai», romanzo esilarante e picaresco di un grande scrittore messicano. In una lingua lavoratissima e satura di inventiva la fotografia del moralismo ipocrita di una borghesia nascente

.

Bruno Accarino I giudizi di valore rimessi a fuoco. L’opera datata 1916 del filosofo tedesco Max Scheler. Un acuto analista di vissuti: dal risentimento al pudore, dalla sfrontatezza alla vergogna

.

Vincenzo Costa Quale possibile anima il reale: una teoria critica di segno positivo elaborata da Ferraris

.

→ Francesco Stella Sulla natura del potere politico: modernità tecnica di un trattato. Il metodo «scientifico» adottato da Dante fa della «Monarchia» non un pamphlet polemico come altri dell’epoca ma un trattato specialistico che l’avvicina a Hobbes e Spinoza. La «Monarchia» a cura di Paolo Chiesa e Andrea  Tabarroni, Salerno editrice

monarchia_piccola

.

Dino Piovan L’oratoria di Lisia e la crisi della democrazia ateniese: un saggio di Cinzia Bearzot

.

Paola Scrolavezza Garbugli amorosi di lente esistenze alla periferia di Tokyo. «Le donne del signor Nakano», della giapponese Kawakami Hiromi. In ogni capitolo viene associato agli episodi di vita dei personaggi un interno della quotidianità piccolo borghese sopravvissuta alla frenesia della metropoli

.

Stefano Garzonio Una tragica musa al tempo dell’assedio. Voce tra le più promettenti della poesia sovietica anni venti, Ol’ga Berggol’c inaugura la sua testimonianza nel ’39, a pochi mesi dall’arresto. E annota le reazioni alla politica estera e alla guerra

.

→ Massimo Natale Identità italiana, culto della personalità ma non dell’eroe. Stefano Jossa, un’antropologia letteraria da Jacopo Ortis a Montalbano. Stefano Jossa Un paese senza eroi.  L’Italia da Jacopo Ortis a Montalbano (Laterza, «Storia e società», pp. XII-283, € 22,00

9788858106662

.

→ Massimo Raffaeli Dietro la favola pulsa il conflitto. «Sergio Leone: il cinema come favola politica», un saggio di Christian Uva. Nell’opera del cineasta romano, per troppo tempo sottovalutato, i miti e le «favole per adulti» prendono corpo non come invenzione disinteressata ma sulla terra dei conflitti storico-sociali e personali

.

Antonello Tolve Vettor Pisani. Arte come critica caleidoscopica e comportamentale. Al Madre di Napoli la prima retrospettiva dopo la morte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...